sabato 29 dicembre 2012

Smartphone, Marketing, QR Code : cosa cambia


2012 : anno di svolta nel settore della telefonia mobile; da ricerche è emerso che questo anno per la prima volta, in Europa e negli Stati Uniti , la maggior parte degli utenti di telefonia mobile sono in possesso di uno smartphone e quindi con un collegamento ad internet.
Il dato rilevato ha profonde implicazioni: le amministrazione comunali più attente all’innovazione ed alla trasformazione del territorio locale in “smarcity” utilizzano già i codici QR ed altre neotecnologie quali AR , Nfc/ Rfid .
Alcuni articoli relativi ai Comuni d' Italia che già usano il codice QR sono raccolti in Twitter : @QRCODE_ITALY e in Scoop. it : QR CODE ITALY .
 
Turismo, Cultura, Arte, Musei, sono i settori in cui i codici sono maggiormente impiegati nei Comuni italiani. Vengono organizzati anche corsi di aggiornamento per informare anche gli addetti che operano nei predetti ambiti dei  nuovi sistemi di comunicazione,come segnalato nell'articolo del 3 dicembre 2012 a Ravenna : "Dalle Teche al Tablet".
Anche le imprese più sensibili a come si muove il mercato della comunicazione organizzano e pianificano programmi di marketing per un nuovo canale di vendita: quello dello smartphone che è diventato il mezzo più utilizzati nella nostra “vita digitale” a scapito del pc o del notebook.
I possessori di questo dispositivo vanno on-line tutti i giorni; l'85% degli utenti cercano informazioni locali e 1 su 5 esegue un acquisto dopo aver consultato l’informazione.
La tabella seguente evidenzia quali siano le tecniche/strategie maggiormente utilizzate dalle imprese per coinvolgere i propri clienti, secondo una ricerca condotta da Econsultancy .

Diversi fattori spiegano la rilevanza dei codici QR.
L’utilizzo del QR Code si sta sempre più dimostrando un valido strumento di marketing efficace, democratico, economico, immediato  se, ovviamente, utilizzato correttamente e sempre se, oltre al codice che è un solo uno strumento per la comunicazione, la diffusione, la condivisione  di informazioni, sia stata pianificata una ben determinata campagna pubblicitaria con particolare attenzione ai "contenuti".
Una ricerca condotta dalla Nellymoser evidenzia  che il tasso di risposta medio dell’utenza , a seguito dell’impiego dei QR Code è del 6,4%, contro solo il 4,4% per il Direct Mail e il 4,3% per i cataloghi.
A seguito di una specifica richiesta presentata da un lettore di queste pagine,  in merito all'utilizzo del QR Code, sono state fornite alcuni consigli che potrete leggere nella risposta del 4 dicembre 2012  in calce alla pagina APPLICAZIONI-DOWNLOAD.
 
Ancora dubbi sulla longevità del QR Code?
 
 
 

venerdì 7 dicembre 2012

QR Code e le Icone di Carolina Franza - Trieste Arte e multimedialità.

DAL 6 DICEMBRE LE ICONE INEDITE DELLA PITTRICE CAROLINA FRANZA -

La Banca Nazionale del Lavoro ai Portici di Chiozza (via Carducci 18) di Trieste organizza anche quest’anno dal 6 al 19 dicembrela manifestazione benefica Telethon per sostenere la ricerca sulle malattie genetiche. " Una mostra di icone inedite, dai colori delicati, della pittrice triestina Carolina Franza.
In mostra una serie d’icone inedite, realizzate nell’estate 2012 e ispirate alle pietre preziose: ogni tavola, realizzata con fedeltà filologica ma nel contempo con estro creativo molto personale e raffinato, è dedicata a una pietra: ametista, topazio, acquamarina, zaffiro, smeraldo e rubino chiarissimi e diamante....   (da lunedì a venerdì 8.50 - 13.20 e 14.30 - 16.00/ info 333 3215658) .Leggi tutto

La pittrice Carolina Franza espone, tra le varie, una Icona, intitolata:  Sofia, Candida Rosa  
che incorpora un QR Code.
 
L'artista, grazie alla sua profonda conoscenza e lunghissima esperienza, come evidenziato nell'articolo scritto dalla critica d'Arte Marianna Accerboni,  ha integrato la sua raffinatissima opera, con un Codice realizzato sempre con la Tecnica delle Icone, utilizzando pigmenti di Bianco di Titanio e Terra nera romana "temperati a tuorlo d'uovo fresco".

Il codice è talmente ben integrato nell'icona che, solo chi conosce il codice riesce a identificarlo.


 
Carolina Franza ha poi precisato:




"..Parte integrante dell' Icona sono i quattro simboli posti agli angoli. Universalmente, queste quattro decorazioni simboleggiano i quattro Evangelisti e il mistero del numero quattro.
Nel caso dell'Icona esposta (vedi foto) le predette decorazioni rappresentono:
un Qr code, un quadrato con 64 caselle bianche e nere che rimandano agli scacchi mentre, i due quadrati bianchi e neri fanno riferimento al pavimento delle Cattedrali.
Da sempre gli artisti hanno inserito dei codici e conoscenze specifiche nelle loro opere come ad esempio al tempo del Rinascimento con la "Sezione Aurea" o come i fiamminghi con la rappresentazione perfetta degli insetti inserita nelle loro nature morte."



L'artista, ha voluto utilizzare questo nuovissimo sistema di comunicazione per offrire informazioni in merito alla tecnica di preparazione e produzione dell'Icona.
Grazie alla presenza del QR nell' opera, unica nel suo genere, è possibile vedere un video  in cui l'artista mostra, in una atmosfera quasi surreale, la realizzazione di questo splendido dipinto.
 
Questo permetterà di apprezzare ancor più l'opera che, arricchita di contenuti multimediali, offre sensazioni intense.
L'arte utilizza sempre più le nuove tecniche di comunicazione per dare un valore aggiunto, oltre all'opportunità di reperire informazioni, dati, direttamente nel proprio smartphone.


Carolina Franza
nasce a Trieste e inizia a dipingere fin da piccola. Incomincia la ricerca in Italia e all’estero per un’arte che unisca in sé la conoscenza dei colori della pittura su tavola nel loro aspetto pittorico e scientifico, la filosofia dei soggetti rappresentati e le sue misure, venendo a contatto con opere della “Tradizione” di altri popoli. Segue a Firenze le lezioni della pittrice Luisa del Campana e apprende la necessità di impadronirsi di tutti gli stili. E’ del 1981 l’incontro con gli insegnamenti di Tommaso Palamidessi e il 1989 vede la realizzazione e la presentazione delle prime icone, che prendono a modello, come avviene tradizionalmente, l’iconografo russo S. Andrej Rublev, con la verifica e l’ispirazione costante del suo maestro d’arte Alessandro Benassai. Nel 1989 inizia a Firenze l’attività espositiva che prosegue tuttora intensissima in Italia e all’estero.(info 333 3215658)

Esposizione a: Trieste - Banca Nazionale del Lavoro ai Portici di Chiozza - via Carducci 18- Trieste
Periodo : 6 - 19 dicembre 2012
Orario di apertura : da lunedì a venerdì 8.50 - 13.20 e 14.30 - 16.00

lunedì 3 dicembre 2012

QR Code e le nuove tecnologie nei Musei Italiani - "DALLE TECHE AL TABLET" Giornata di Formazione , Ravenna 4 dicembre 2012

A Ravenna il 4 dicembre 2012 (con inizio alle 09,30 presso il Palazzo della Provinciaa - in Via Guaccimanni,10 è stato organizzato un seminario per gli operatori culturali ed agli studenti universitari dell ' Emilia Romagna.
La partecipazione al Seminario è aperta anche ai non addetti o a chi desidera acquisire le novità che la tecnologia ha messo a disposizione per i Musei, la Storia, la Cultura, L'Arte.
(info - telefono 0544 258613-05-11)
 
Durante il seminario verranno presentati anche "case hystories" ed esercitazioni.

Grazie alla presenza dei nuovi strumenti di comunicazione, Smarthphone, Tablet, iPhone, Blackberry etc. e delle reti pubbliche Wi-fi, entrare nei Musei è una esperienza nuova.
 
Anche i Musei Italiani si trasformano adeguandosi alla innovativa tecnologia dei QR CODE, App, NFC ed all'impiego dei Social network.

Il seminario evidenzierà come è possibile, riuscire a offrire al visitatore una informazione più arricchita e coinvolgente e, come ha sottolineato l’assessore alla Cultura della Provincia, Paolo Valenti – ..."riteniamo particolarmente utile fornire ai professionisti della cultura le necessarie conoscenze e competenze per muoversi agevolmente in rete e per sfruttare al meglio tutte le opportunità offerte dalla comunicazione digitale e dal web 2.0. Si tratta infatti di una comunicazione strategica per il patrimonio culturale locale sia perchè attrae utenti di ogni tipo sia perchè ha costi sostenibili per i nostri musei, e non è cosa di poco conto in tempi di spending review”.

Verranno trattati i seguenti argomenti:
 
I musei e la visita interattiva: dalle audioguide ai QR Code:
Relatore: Claudio Casadio
  • Il sistema di visita basato su smartphone e QR Code: Dalla teoria alla pratica
  • Per una visita coinvolgente Pickalike, tecnologica NFC e realtà aumentata
  • Da un file mp3 ai percorsi tematici integrati Uso e aggiornamento delle audioguide del Sistema Museale
Musei e social media
Relatore: Chiara Alboni
  • Ma poi il sito lo buttiamo via? Web 1.0 e Web 2.0, amici non nemici
  • Moltiplicare, differenziare, coinvolgere, curare L’importanza degli obiettivi, dei contenuti, del linguaggio: a ciascuno il suo
  • Postare, pinnare, twittare: eh? Facebook, Twitter, Foursquare, Pinterest, Instagram, Flickr, YouTube
App e musei
Relatore: Andrea Bondi
  • Smarthphone e tablet per visitare i musei Le migliori app italiane
  • Idee e progetti per il territorio Le app della futura rete museale della Provincia di Romagna

 

domenica 4 novembre 2012

QR Code: Miniguida per utilizzarli al meglio

              Un interessante articolo pubblicato da thebizloft.com che riassume molto sinteticamente le motivazioni per l'utilizzo dei Codici QR e come ottimizzare il loro impiego per un efficace social marketing.

1. Prima di agire rifletti

Creare Qr code oggi è di gran moda anche perché sembrano una tecnologia piuttosto semplice. Questo spinge la maggior parte delle aziende a usarli in modo sconsiderato, magari appoggiandosi all’agenzia di turno o alla prima realtà trovata su Google che offre un servizio per creare Qr code (che la maggior parte delle volte si scopre che non funzionano).
Il motivo? Creare QR code deve rientrare in un progetto. È fondamentale prima ragionare sul target che si vuole coinvolgere, poi su cosa si vuole ottenere dalla campagna realizzata. Solo così l’iniziativa può funzionare e portare risultati. Vuoi stimolare la curiosità del consumatore? Vuoi fare brand awareness? Vuoi aumentare i contatti o vendere on line? Che benefici vuoi portare all’utente ma, soprattutto, alla tua azienda?

2. Dai un contenuto di valore al consumatore

Come per qualsiasi azione di marketing, l’utilità del qr code deve essere immediatamente riconoscibile dal consumatore. Chi crea codici qr non deve mai dimenticare che un consumatore perde tempo sia per estrarre il telefono dalla tasca che per leggere il codice. Se lo fa è perché si aspetta qualcosa in cambio: partecipare a un concorso, a un gioco, a contenuti esclusivi, ad esempio.
È completamente inutile creare un qr code che rimanda al sito web dell’azienda. Se nella pubblicità vedi un paio di scarpe, non ti serve essere reindirizzato sulla homepage del brand. Piuttosto, devi arrivare con un click sulla pagina relativa a quell’articolo.
Nel creare qr code tieni a mente la regola dei 3 click (link): superato quel numero, infatti, il consumatore abbandona la navigazione ed è perso (forse per sempre).

3. Informa i consumatori dell’utilità del Qr code

Ci sono molti consumatori che hanno già familiarità con i codici Qr e sanno esattamente come funzionano (il 30% dei possessori di smartphone). Ma ci sono anche molti che non li hanno mai visti o li hanno visti e non sanno come funzionano (il restante 70%).
Parliamo di decine di milioni di potenziali utenti. Dunque, nel creare Qr code ricordati di loro: è essenziale stimolare l’utente con una chiara call to action, assicurandoti che riceva istruzioni chiare e semplici su come installare il reader per effettuare la scansione.

4. Assicurati che il contenuto sia mobile friendly

Magari è scontato, ma va ribadito (che non si sa ma)i: i Qr code sono letti da smartphone e tablet, quindi non ha senso reindirizzare gli utenti a siti web che non sono ottimizzati per i dispositivi mobili.
Nel creare Qr code è importante una progettazione che offra poche informazioni, chiare, con bottoni grossi e immediatezza nell’interazione. Il concetto è: se la web experience che offri non è ottimizzata, perderai un’opportunità chiave per la crescita della tua iniziativa e l’engagement del tuo target.

5. Controlla i risultati facendo follow up

Una volta lanciato il progetto, è essenziale seguire l’andamento. Dunque non basta creare Qr code e aspettare che la gente li usi. Come per tutti i (buoni) progetti, poi dovrai analizzare i risultati ottenuti e comprendere perché una campagna ha avuto successo o meno.
Sono passi essenziali, come in qualunque campagna di marketing. Società non specializzate nella tecnologia o che non posseggono un’importate base di clienti e attività svolte non sono in grado di guidare correttamente il cliente. Invece è un passo importante perché l’esperienza consente un miglioramento dei risultati, tenendo conto di “n” variabili e di “n” nuove occasioni di interazione e di ingaggio.

6. Nel creare Qr code cerca di essere originale

Nel creare Qr code sappi che non ci sono sono solo quelli in bianco e nero. Esistono anche varianti a colori, o con soluzioni grafiche personalizzate. ( vedi la pagina dedicata applicazioni - download o quanto offerto ne sito della Visualead ). 
Se non si rispettano gli standard ISO/IEC 18004, infatti, si pregiudica la corretta lettura del codice per alcuni dei reader in circolazione. Un QR code con un logo all’interno, infatti, non è detto che venga letto dalla totalità dispositivi, anzi la maggior parte sarà letto da uno o due reader al massimo. Il che taglierà automaticamente fuori un potenziale target superiore al 75% degli utenti.
Fonte :  Creare qr code: miniguida in 6 punti (perché funzionino al meglio)

martedì 23 ottobre 2012

QR CODE e lo scontrino diventa Multimediale

Il cellulare, il sistema “mobile” è diventato il nostro terzo occhio, lo portiamo sempre con noi, quando si esce di casa insieme alle chiavi, il portafoglio, gli occhiali.
Anche l’e-commerce si evolve in m-commerce (mobile-commerce)  e al web marketing si affianca m-marketing (mobile-marketing).
Un ottimo sistema di m-marketing  è sicuramente la stampa di un QR Code sul retro dello scontrino rilasciato dai vari esercizi commerciali.
Scontrino non solo parlante ma multimediale.
Il cliente, con il proprio smarthphone, iPhone, Android, etc., fotografando il Codice QR stampato nello dello scontrino che può essere posto anche nel retro ,  potrà:
  • visionare il vostro sito (ovviamente ottimizzato per  la versione mobile);
  • visionare le vostro foto in una Gallery o un vostro video dell'attività del locale;
  • memorizzare i vostri dati (tel. nome cognome , societa, indirizzo (per la relativa     geolocalizzazione), telefono , fax email, nella rubrica senza dover digitare nulla.
  • dare il proprio feedback, sulla pagina di un social network e/o social service in cui siete registrati;
  • ricevere informazioni su  Coupon , offerte;
  • ricevere  un messaggio di ringraziamento;
  • essere informato sia su date che su eventi in prossima programmazione.
Anche gli Istituti di Credito, che già stanno ottimizzando il sito in versione "mobile" potrebbero utilizzare il QR Code per pubblicizzare la propria azienda e i servizi offerti. In questo caso, il QR Code potrebbe essere stampato sul retro del memorandum che viene rilasciato dai Bancomat, ATM.
Un QR Code per memorizzare il numero verde in caso di sottrazione, perdita, smarrimento della propria tessera bancomat. Con due click verrebbe inserito, finalmente,  tra i contatti.
La tua Banca a portata di mano
                             

domenica 21 ottobre 2012

QR Code e Facebook : Pickalike - Quanto piaci? Raccogli consensi con il QR Code e il Social


Facebook aumenta i suoi utenti e rimane il primo Social network utilizzato sia dai famosi Brand internazionali che dalle Pmi.
E' ormai obbligatorio essere presenti sui Social e progettare campagna di Web Marketing. anche per le piccole attività.
Molto interessante e graficamente simpatica  è la proposta presentata da PicKaLike per la diffusione in rete della propria azienda.
Più delle fanpage, PickaLike , tramite un QR Code o codice QR  appositamente creato per la propria pagina di Facebook permette di acquistare popolarità e ricevere consensi. Consente infatti di raccogliere maggiori “Mi Piace/I Like”
 
Si accede all’applicazione tramite il sito pickalike.com e arrivati sulla home page,  cliccare sul bottone “Connect with Facebook” ,ci si connette  con il proprio account di Facebook.
Cliccando su crea si genera il QR Code che è possibile scaricare in formato svg vettoriale, per la stampa e in formato .png per la pubblicazione in web.
Il QR codice bianco e nero avrà al centro il simbolo della famosa manina di Facebook ed al suo interno non nasconderà solo il link della vostra fanpage, ma una pagina che permetterà agli utenti di cliccare immediatamente sul “Mi piace”.
Pickalike è un progetto tutto italiano nato nella primavera del 2012 che ha un obiettivo ben preciso: trasformare le azioni intangibili dei social network in vere attività, spendibili nella vita reale. “Quello che vogliamo fare – ci spiega Orlando che assieme a Luca e Leonardo fa parte del team - è portare i social network (i like di Facebook, i follower/following di Twitter ed Instagram) a realizzarsi davvero nel quotidiano. – prosegue Orlando - sulla piattaforma stiamo inoltre testando uno strumento di self-couponing-publishing che permetterà ai negozianti di associare ai QR un contenuto o una promozione speciale da far sbloccare in loco ai propri clienti”. La volontà è quella di rendere i codici QR e gli NFC (che grazie ai nuovi smartphone si stanno affacciando anche in Europa) realmente fruibili dagli utenti. Esistono già progetti simili in giro per il mondo, almeno da un paio di anni, da quando cioè i codici QR sono entrati all’interno di spazi pubblici come annunci pubblicitari per la città e centri commerciali. Secondo gli sviluppatori di Pickalike, le differenze con la concorrenza sono essenzialmente due. In primo luogo la futura disponibilità sulla piattaforma di funzioni totalmente gratuite e votate alla piccola impresa, con la volontà di eliminare le barriere all’ingresso per l’utilizzo di strumenti socialmente condivisi. Inoltre Pickalike non è semplicemente un generatore di codici QR. La piattaforma è aperta ad ogni tipo di possibilità “trasformative” di quello che i social network producono al giorno d’oggi. “Un’altra possibilità è quella offerta dalla Near Field Communication – conclude Orlando – che si sta facendo largo anche in Europa grazie ai nuovi dispositivi mobili e che siamo sicuri vanterà numerose applicazioni in grado di sfruttarla nel prossimo futuro”. (fonte: La stampa.it)

martedì 25 settembre 2012

QR CODE scultura di cioccolato - London Design Festival



 Al 10° London Design Festival è stata esposta una scultura in cui il soggetto è un Codice QR  realizzato interamente in cioccolato (immagine qui sotto).
L’azienda di cioccolata Hotel Chocolat, che vanta negozi  a New York, Boston, in Europa ed in tutto il Regno Unito  ha collaborato con il designer Paul Cocksedge per creare una scultura originale in 1.000 pezzi di cioccolato.




Coloro che decodificano il QR code sono ricompensati  con un buono che consentirà il ritiro di un omaggio, una  scatola di cioccolato edizione limitata presso il negozio di Covent Garden di Londra.
Spiegato il motivo del titolo della scultura “presente”  - "regalo".
Il Codice QR  è esposto a Dock, Portobello Dock, 344 Ladbroke Grove, London, W10 5BU.
Chissà se l’azienda che produce il famoso cioccolatino “Bacio” utilizzerà i codici QR nei messaggi d’amore!
Un Cioccolatino con messaggi multimediali che possono indirizzare ad un video, un frame, di qualche famoso film romantico,  oppure scartando il cioccolatino,offrire la possibilità di scaricare in formato pdf un’opera  suddividendola  in tanti capitoli quanti sono i cioccolatini della confezione.
Non da ultimo anche la possibilità di poter scrivere in un social network, in una sorta di bacheca, un proprio messaggio d’amore.



giovedì 23 agosto 2012

QR Code diventano "smart graffiti" - Grandi opere per strada - un esempio di Streetcultures

QR Code per scaricare grandi opere da piccoli graffitti murali - Cultura multimediale. Dublino.Non è il solito graffito. E' una vera biblioteca che puoi vedere per strada . Decodificando i codici QR scarici in formato pdf le opere indicate sotte il QR Code. L'Iliade, la Metamorfosi ed altri testi. Un esempio di smartcity , di streetcultures .
 
E' interessante vedere come anche la cultura possa essere divulgata con i nuovi sistemi di comunicazione.
 
 
 
 
 
 

mercoledì 25 luglio 2012

QR CODE ITALY su Pinterest - creato con VISUALEAD

Desiderate creare un Codice QR accattivante, diverso da quelli realizzati con i soliti quadratini bianchi e neri? Con un design personalizzato? Visitate il sito " VISUALEAD " ed in pochi minuti otterrete gratuitamente il vostro Codice.
L'Applicativo è molto semplice e gratuito. Potrete anche scaricare il codice per poi inserirlo nella Vostra pagina Web.
Cliccando sul tasto MAKE YOURS, si inizia la procedura.
Scegliete come sfondo una vostra foto oppure una immagine tra quelle rese gratuitamente disponibili dall'applicativo. Deciso il logo (cliccandoci sopra un simbolo , comparirà all'interno di una cornice arancione), con il pulsante NEXT sarà possibile generare il Qr Code che potrà contenere: indirizzo internet (URL), un testo, un numero di telefono, un Sms, ecc..
Poi, ancora avanti - tasto NEXT e potrete riposizionare il quadrato tratteggiato (che simboleggia il codice)   e aumentare o ridurre la dimensione del codice che si genererà. Ora cliccare su GENERATE e il Vs. codice QR è pronto per essere scaricato.  
Provate sul sito " VISUALEAD

mercoledì 27 giugno 2012

Campionato UEFA EURO 2012 – Cosa ha che fare con il QR Code ?

Una interessante iniziativa promossa dall’Ente Nazionale per il Turismo – ENIT, ora  Agenzia Nazionale del Turismo  in occasione del Campionato di Calcio UEFA 2012.
L'ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo, è subentrata con accresciute e più articolate missions istituzionali ad una quasi centennale attività dell'Ente Nazionale Italiano per il Turismo.
L’iniziativa della ENIT, è interessante:
conoscere l’Italia anche tramite i luoghi di origine dei nostri calciatori appartenente alla squadra Azzurra.
La nostra Nazionale di calcio si è impegnata ed ha dato , a tutt’oggi, i suoi risultati.
Ciò porta soddisfazione sportiva e  vantaggio anche alla nostra bella Italia.

Scopri l’ Italia del Goal
Una promozione dell'Italia turistica in chiave sportiva dove ogni componente della Nazionale è stato chiamato a dare il proprio volto alla Regione di origine. Per le Regioni non rappresentate dai giocatori della squadra italiana agli Europei in corso, sono stati scelti "Gli altri Campioni", cioè i calciatori che hanno fatto parte in altre edizioni della nostra Nazionale e che ben raffigurano la tradizione calcistica italiana nel mondo.

Cliccare sull'icona di ciascun atleta significa veicolare la popolarità del calciatore per aprire una finestra sulle bellezze dell'Italia delle Regioni e della loro variegata offerta a 360 gradi. Ogni maggiore approfondimento alle informazioni di base fornite per ciascun territorio, è reso disponibile grazie ai link con il portale www.italia.it
Per amplificare l'azione della Campagna online, a Cracovia, sarà distribuita nella "Casa Azzurri", una brochure a colori stampata in 60 mila copie e in sette lingue (italiano, tedesco, inglese, francese, polacco, russo, spagnola).
La brochure è dotata di un QR Code per l'immediato collegamento al sito da cellulare.

La parte rimanente del materiale promozionale – finalizzato a catturare nuove fasce di utenza, sfruttando l'onda emozionale che l'appeal dell'Italia calcistica esercita non solo nell'immaginario dei tifosi, ma anche nel grande pubblico – verrà diffuso dagli Uffici all'estero dell'Agenzia nelle manifestazioni in cui sarà presente.
Se non saranno i primi, saranno i migliori e se non saranno i migliori saranno i primi!

sabato 28 aprile 2012

QR Code Shadow l'Ombra diventa un Codice QR - Operazione di Street Marketing

Come incentivare la vendita in alcune ore della giornata, quando l'afflusso della clientela langue ?

Per aumentare le vendite durante il pranzo, la Emart , Catena di Supermercati coreano, ha lanciato un‘ operazione marketing veramente interessante, accattivante e originale
(A fondo pagina è disponibile un video dell'evento).

L’obiettivo di questa operazione di “street marketing”  è  quello di  limitare l'esperimento durante la pausa pranzo.

A tal fine è stato progettato un QRcode leggibile tramite la fotocamera dei  Smarphone, Tablet, I-Phone, Blackburry  dotati di un collegamento internet , solo dalle 12:00 alle 13:00. Nell’ora della pausa pranzo, nei centri  commerciali o nelle grandi città, molte persone approfittano per mangiare velocemente qualcosa e fare una breve camminata . Come richiamare questi consumatori svogliati ?

L’operazione di marketing  per i supermercati  della Emart è  possibile realizzando un QRcode First Solar.

Come funziona:
Sulla base del principio stesso meridiane, il disegno del codice QR  diventa decodificabile quando le ombre  generate dall’inclinazione dei raggi del sole che colpiscono l’ apposta struttura , diventano un QRcode "leggibile".Ingegnoso e sofisticato.
Leggendo il codice QR  gli utenti  possono ricevere informazioni relative al punto vendita, alle promozioni, buoni sconto, effettuare l'ordine, pagare e farsi consegnare direttamente la merce a casa.
































Questo  Sunny QR Code  è stato installata in 36 luoghi diversi a Seoul.
Con 12.000 coupon scaricati in un mese e una crescita delle vendite del 25% durante l'ora di mezzogiorno, la citata catena di supermercati  pare abbia avuto un  grande successo, come si vede in questo video.

Fonte: qrdresscode









sabato 7 aprile 2012

I Codici QR inseriti nelle piastrelle di ceramica - ARTE e DESIGNER e SOCIAL

L’ azienda Mini Master con sede nei Paesi Bassi ha recentemente lanciato una linea di piastrelle artistiche dotate di codici QR.

L'idea alla base delle piastrelle Mini Master è quello di fornire pannelli decorativi in ceramica per luoghi quali ristoranti, punti vendita o la casa, che contengono anche un codice QR che  se scansionato con il proprio smartphone, Androide, iPad dotato di collegamento internet collegano a contenuti extra.
Attualmente l'azienda sta offrendo piastelle della misura 15cm x 15cm disegnate dall’ artista olandese Jeroen van der Most.
Le piastrelle sono decorate con interpretazioni di immagini d'arte iconica tra cui uno di Van Gogh e autoritratti di Andy Warhol, Marilyn Monroe.
Codici QR incorporati nelle immagini offrono, con la scansione, un collegamento ad una pagina web in cui compare una citazione divertente o filosofica, archiviate in un database.  

I proprietari delle piastrelle, oltre alla lettura del testo della citazione possono anche aggiungerne di loro e, se desiderano - facoltativo, è possibile inserire anche il proprio nome e località. Il teso della citazione inserita apparirà a chiunque scansioni la piastrella Mini Masters in tutto il mondo.

Le piastrelle Mini Masters, mediante l’uso della tecnologia del codice QR, aggiungono un aspetto  “social” ad un elemento di decorazione che potrebbe  passare inosservato e avere unicamente una funzione decorativa.

mercoledì 28 marzo 2012

QR Code un accesso multimediale all'Archivio di Stato di Lucca

L'Archivio di Stato di Lucca attraverso il QR Code
Il sito ufficiole del Ministero dei Beni e della Cultura ha pubblicato il 13 marzo scorso l'annuncio dell' inaugurazione - alla presenza della stampa e del pubblico - del QR Code posto sulla facciata della Sede principale dell' Archivio di Stato di Lucca.
Mediante questo codice a barre, una volta inquadrato con un semplice cellulare, ci si potrà collegare alla relativa pagina web dell'Istituto.
Il codice QR al servizio della cultura e della promozione del territorio.
I documenti storici, le informazioni arrivano direttamente nel proprio cellulare.
Verrà così visionato il filmato "L'archivio di Stato in Lucca: dal torchietto del Bongi alla prima mostra in tasca" che informa sulle possibilità di fruire i documenti conservati utilizzando le più recenti tecnologie, compresi i filmati delle mostre realizzate.
Data Inizio Evento :14 aprile 2012
Luogo: Lucca, Archivio di Stato
Telefono: 0583491465
Fax: 0583469396
E-mail: as-lu@beniculturali.it
Sito Web: http://www.archiviodistatoinlucca.it

domenica 11 marzo 2012

QR CODE - Come condividere i documenti MY TAG DOCUMENT

Una giovane società di Montreal , la KNOVA WEB Technologies Inc. ha ideato un innovativo sistema per la gestione dei documenti.

KNOVA WEB Technologies Inc. si è specializzata nello sviluppo di soluzioni “mobile” integrate al web (ovvero applicazioni web che interagiscono con i telefoni di ultima generazione, Smartphone, Android, Iphone etc).





 


Il video evidenzia come, fin dai tempi antichi, si inviavano condividevano i documenti fino ad arrivare ai giorni nostri , ovvero tramite l’invio per posta elettronica ed ora con TagMydoc. 
Con TagMyDoc ,cliccare sul nome, è possibile cambiare il modo quotidiano dello scambio dei documenti.

Il concetto innovativo di TagMyDoc è possibile grazie alla potente tecnologia dei codici QR Code:

TagMyDoc utilizza il codice QR che, immediatamente, consente di accedere al contenuto del  file da voi prodotto.
Ora , la semplice richiesta di una copia di un atto richiede semplicemente una scansione di un QR CODE posto nel documento stesso, tramite il proprio cellulare di ultima generazione munito di  collegamento ad internet e di  un propramma di decodifica dei QR Code (es. i-inigma, scaricabile gratuitamente ed in pochi secondi nel proprio cellulare dal sito www.i-nigma.mobi ).
Il documento è visionabile direttamente nel proprio cellulare, tablet. Un accesso immediato.
Non più attese per la ricezione o lo scambio di  documenti, presentazioni.
Non è più necessario prendere nota degli indirizzi email delle persone per la trasmissione di documentazione, fac-simili, moduli.
Clienti, fornitori, colleghi, utenti potranno ricevere e successivamente scaricare il documento nel proprio cellulare. E 'semplice: chi  desidera una copia del documento presentato per esempio nel corso di una riunione, la prende!
Con l’applicativo TagMyDoc , il documento prodotto in formato Microsoft Word, Microsoft PowerPoint, OpenDocument, PDF e images (jpg, tiff, png, bmp) dopo essere stato caricato ed elaborato in pochi secondi verrà integrato dal QR CODE. Potrete poi  scaricarlo o inviarlo alle persone interessate.
Altra funzione di questo interessante applicativo è il monitoraggio dei download che verranno eseguiti.

sabato 28 gennaio 2012

QR CODE - Tropy - Mercedes Classe A 2012

Mercedes-Benz  sceglie il QR Code
Il nuovissimo Mercedes-Benz Classe A, debutterà al Salone di Ginevra del prossimo marzo 2012.
La Casa   della Stella a tre punte presenta nella innovativa campagna pubblicitaria di lancio anche un concorso, una sorta di gioco che permette  a coloro che si trovano in Germania di fotografare la carrozzeria  tempestata di QR CODE delle Mercedes Classe A che  girano per le strade tedesche.

I QR code potranno essere decodificati dai cellulari provvisti di un’apposita applicazione gratuita per la lettura dei codici QR, denominata QR-Trophy, prossimamente  scaricabile  dall’App Store e dall’Android Market . Tale applicazione consente la partecipazione al concorso e la raccolta di "badge". La collezione di badge avviene  attraverso la scansione dei codici a barre che si trovano in stampa e social media.



QR CODE e il progetto MAGIC CODE : Melinda, Apofruit, Sant’Orsola e Simba

                                                                                                                                                                                    


                   
Presentato al Circolo del Commercio di Milano il progetto "Magic Code", il concorso a premi organizzato dai produttori Melinda, Apofruit Italia, Sant'Orsola e Simba, con Fida (Federazione italiana dettaglianti).

Magic Code – che coinvolgerà in una prima fase sperimentale (12 mesi da febbraio 2012) 250 Dettaglianti Specialisti in ortofrutta di Milano e 50 di Bari – è un concorso a premi ad accumulazione di punti totalizzati attraverso la registrazione dei codici Quick Response (ogni codice è diverso dall’altro e può essere utilizzato solo una volta) presenti sulle etichette dei prodotti delle quattro aziende suindicate. All’inizio dell’attività, ciascun Dettagliante Specialista che avrà aderito al concorso, riceverà un cellulare dotato di “sim card dati” – per la lettura dei codici QR presenti sugli imballaggi dei prodotti inseriti nel progetto – ed un catalogo premi nel quale identificare i propri obiettivi e scegliere i premi corrispondenti ai punti totalizzati.
Attraverso il cellulare i Dettaglianti Specialisti partecipanti potranno accumulare punti, visualizzare la propria situazione e richiedere i premi.               Ma il cellulare non servirà solo come strumento per partecipare al concorso perché avrà anche la fondamentale funzione di terminale per la comunicazione interattiva tra Produttori e Dettaglianti. 

Verranno veicolate apposite attività promozionali, ma soprattutto informazioni sui singoli prodotti e sulla loro stagionalità. A loro volta i Dettaglianti potranno trasmettere informazioni sui loro punti vendita e suggerimenti ai Produttori.Di seguito il Video 


I Produttori che hanno deciso di collaborare in Magic Code sono:
Melinda, leader nella qualità delle mele e nella notorietà della marca;
• Apofruit, con i marchi Solarelli per l’ortofrutta di qualità e Almaverde Bio per il biologico;
Sant’Orsola, leader italiano dei Piccoli Frutti (ciliegie, fragole, lamponi, mirtilli, more);
Simba, azienda di GF Group, che dopo 35 anni di esperienza nel settore specifico, nel 2012 lancia il proprio marchio, F.lli Orsero, per identificare banane e ananas di qualità.


Presentato al Circolo del Commercio di Milano il progetto "Magic Code", il concorso a premi organizzato dai produttori Melinda, Apofruit Italia, Sant'Orsola e Simba, con Fida (Federazione italiana dettaglianti).

martedì 17 gennaio 2012

QR Code - Come creare un Codice QR *** elenco dei generatori più utilizzati ***


Elaborare e realizzare un QR CODE , o un codice 2D o ancora un Data Matrix  è molto semplice ed è gratuito per tutti.
E' necessario l'utilizzo di un "generatore", cioè un'applicazione che trasformerà il vostro contenuto (un indirizzo del tuo sito web, un testo, un biglietti da visita, ecc ..) nel codice.

Di seguito l‘elenco dei generatori di QR Code più utilizzati in base ad una indagine condotta in Delicious (per chi non lo conosce si precisa che Deliciuos è un noto social bookmarking usato per codificare, archiviare e condividere i propri siti preferiti e pagine web).

Per accedere alla pagina del generatore QR Code scelto, cliccare sul relativo nome e verrete indirizzati alla relativa pagine web.

GENERATORI QR CODE  - ELENCO

 


QRcode Datamatrix Aztec autres codes 2D code1D
Kaywa X X  
 
Zxing X
 
 
QRStuff X    

goQR.me X        
Kerem Erkan X X X Micro QR code
Unitag X        
Terry Burton X X X
X
Delivr X        
QRhacker X        
Mobile-Barcodes X        
Good Survey X        
Create QR Code X    
 
qurify X        
i-nigma X X      
INVX X X      
Feed2mobile - Kaywa X        
Raco Industrie X        
SnapMaze X        
BeeTag X X   Bee Tag  
myQR.co X        

 
 
Come scegliere il generatore QR Code ?
Può aiutarvi nella scelta la tabella sotto riportata.
Oltre all'elenco dei vari generatori, sono indicate le varie codifiche che possono essere attuate : un indirizzo web, un testo, un biglietto da visita (Vcard), un sms, una geolocalizzazione utilissima per l'identificazione di un luogo ben preciso ed altre ancora.